Ultima modifica: 16 ottobre 2018
I.I.S. MARIO RIGONI STERN BERGAMO > Docenti > La chiusura del Ponte San Michele (Paderno d’Adda – Calusco) e i disagi degli studenti dell’IIS “Mario Rigoni Stern” di Bergamo

La chiusura del Ponte San Michele (Paderno d’Adda – Calusco) e i disagi degli studenti dell’IIS “Mario Rigoni Stern” di Bergamo

Lerrera alle istituzioni e all’Eco di Bergamo

Prot. N. 3046 del 12 ottobre 2018

 

Alla cortese att.ne

 

Direzione Generale XI legislatura

Infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile

presidenza@pec.regione.lombardia.it

infrastrutture_e_mobilita@pec.regione.lombardia.it

 

Redazione Eco di Bergamo

Viale papa Giovanni XXIII, 118 –

24121 Bergamo

redazione@eco.bg.it

 

TreNord S.r.l.

Sede legale e amministrativa

Piazza Cadorna, 14

20123 Milano MI

trenord@legalmail.it

 

OGGETTO: La chiusura del Ponte San Michele (Paderno d’Adda – Calusco) e i disagi degli studenti dell’IIS “Mario Rigoni Stern” di Bergamo

 

In qualità di Dirigente Scolastico dell’IIS “Mario Rigoni Stern” di Bergamo, ad un mese circa dall’inizio dell’anno scolastico ed in relazione ai problemi di trasporto che molti studenti dell’Istituto si trovano quotidianamente ad affrontare, a seguito della nota chiusura del Ponte San Michele tra Paderno d’Adda e Calusco, esprimo alcune considerazioni e richieste:

 

– l’IIS “Mario Rigoni Stern” raccoglie alunni provenienti anche dalle estreme propaggini della provincia di Bergamo e dalle province di Lecco, Monza Brianza, Milano. Gli indirizzi di studio presenti (un Tecnico agrario con tre diverse articolazioni, un Professionale per l’agricoltura e, dal prossimo anno, un Professionale per la gestione delle acque e il risanamento ambientale) non hanno infatti una larga diffusione sul territorio e chi ci sceglie lo fa con cognizione di causa, spesso sognando per il futuro una propria azienda agraria o di poter portare avanti, con più determinazione, l’azienda di famiglia.

La forte motivazione porta dunque i ragazzi a sopportare anche disagi enormi pur di realizzare il loro obiettivo, ma la situazione che si è venuta a creare, per tempi e disagi sempre più insostenibili, rischia di minare anche la più ferrea volontà.

 

– Una soluzione ci sarebbe!

Prima della chiusura del Ponte San Michele, gli studenti provenienti dalle province di Monza Brianza e Lecco, utilizzavano il treno per Bergamo in partenza alle ore 7:01 dalla stazione di Carnate, con arrivo a Bergamo alle 7.38: quasi mai in orario, permetteva però di usufruire di un orario accettabile, con un tempo di percorrenza buono. Tale ipotesi non è più praticabile.

Molti hanno via via tentato altre soluzioni che si sono però rilevate inadeguate rispetto agli orari di partenza per Bergamo e per il rientro a casa: per poter seguire 6 ore di lezione, ad esempio, possono trovarsi costretti a stare fuori casa anche più di 10 ore, sempre che i ritardi e le cancellazioni dei treni non peggiorino!

 

Ecco alcune soluzioni sperimentate da molti studenti, ma rivelatesi troppo spesso non accettabili per ritardi, cancellazioni e orari inadeguati:

 

1.Treno Carnate-Paderno (partenza ore 6:01 e arrivo 6:08) +bus Paderno-Calusco (partenza ore 6:13 e arrivo 6:53) + treno Calusco-Bergamo (partenza ore 7:14 e arrivo ore 7:40): 1h39 di viaggio, con tre cambi, in assenza di ritardi e cancellazioni, praticabile però solo in pochi orari.

 

2.Treno Carnate-Calolziocorte (partenza ore 6:20 e arrivo ore 6:41)+treno Calolziocorte-Bergamo (partenza ore 7:12 e arrivo ore 7:48): 1h28 di viaggio, oppure 1h di viaggio se si parte alle 6:50 da Carnate e si arriva alle 7:11 a Calolziocorte, per poi prendere la coincidenza da Calolziocorte per Bergamo alle ore 7:12, con arrivo alle ore 7:48). Questa seconda soluzione potrebbe essere accettabile se la coincidenza non partisse solo 1 minuto dopo l’arrivo previsto del treno da Carnate a Calolziocorte.

La coincidenza dovrebbe infatti prevedere tempi più lunghi per il trasferimento da un mezzo all’altro, in quanto l’unico minuto a disposizione è decisamente insufficiente, a maggior ragione se il primo convoglio è in ritardo !!!

Evitando, in questa situazione d’emergenza, improvvise cancellazioni, sarebbe dunque assolutamente necessario che il Calolziocorte-Bergamo fosse obbligato ad attendere l’arrivo del Carnate-Calolziocorte e dei relativi passeggeri.

 

  1. Treno Carnate-Monza (partenza ore 6:29 e arrivo ore 6:40) + treno Monza- Milano Lambrate (partenza ore 6:47 e arrivo ore 7:04) +treno Milano Lambrate-Bergamo (partenza ore 7:13 e arrivo ore 7:53): 1h28 di viaggio con 3 cambi.

 

4.Treno Carnate-Paderno (partenza ore 6:33 e arrivo ore 6:40) + bus diretto Paderno-Bergamo messo a disposizione da Trenord per gli studenti: circa 1h di viaggio. Il bus da Paderno parte però alle 6:45, per cui è necessario prendere il treno Carnate-Paderno alle 6:33, con sveglia mattutina alle 5:30 per molti alunni: l’aggiunta di un ulteriore bus Paderno-Bergamo con partenza alle 7:15 consentirebbe agli studenti un orario più sostenibile durante tutto l’anno scolastico.

A tutti i tempi di percorrenza sopra descritti, vanno aggiunti quelli per raggiungere la stazione ferroviaria di partenza e quelli dalla stazione di Bergamo alla scuola tramite autobus.

 

In conclusione, le soluzioni da noi proposte sono le seguenti:

  1. per l’ipotesi 2, si dovrebbe privilegiare l’opzione che prevede il tragitto di un’ora, con l’obbligo però del Calolziocorte-Bergamo di aspettare l’arrivo del Carnate-Calolziocorte
  2. per l’ipotesi 4, si dovrebbe prevedere l’aggiunta di un ulteriore bus Paderno-Bergamo con partenza alle 7:15.

Andrebbe in ogni caso prevista una soluzione adeguata per il viaggio di ritorno.

 

Auspicando – anche a nome delle famiglie – che tenendo presente quanto sopra si possano al più presto sanare i grossi disagi di molti nostri studenti e, certamente, anche di ragazzi di altri istituti, resto in attesa di un cortese riscontro ed invio i miei più cordiali saluti.

 

Bergamo 12 ottobre 2018

Il Dirigente Scolastico dell’IIS Mario Rigoni Stern

Carmelo Scaffidi

Disagi chiusura Ponte San Michele_signed




By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close